Fedez vince la battaglia legale con il Codacons ed esulta così: “Col ca**o che vi pago!”
Fedez

Fedez ha vinto la sua battaglia legale con il Codacons: il tribunale ha disposto anche il risarcimento delle spese legali sostenute dal rapper.

La partita tra Fedez e Codacons finisce con una vittoria schiacciante per il rapper. Potremmo dire, addirittura, con il risultato netto di 20mila a zero, come gli euro che il rapper dovrà intascare dall’associazione che tutela i diritti dei consumatori. Una somma dovuta, secondo la sentenza del tribunale, per risarcire le spese legali sostenute in questi anni dal rapper. Una vittoria su tutta la linea per l’artista, che ha contenuto la propria gioia, una volta ricevuta la notizia, e ha esultato sui social in maniera piuttosto eloquente (e anche un tantino volgare)!

Il tribunale dà ragione a Fedez: il Codacons costretto a pagare

Querelato due anni fa per una vicenda inerente la raccolta fondi che il rapper aveva contribuito ad organizzare a favore degli ospedali impegnati nella lotta al Covid, l’artista è riuscito a difendersi in tribunale, arrivando a una vittoria totale su un’associazione che più volte ha preso di mira sia lui che la sua famiglia, per svariati motivi.

Fedez
Fedez

Anche per questo motivo l’esultanza, motivata, dell’artista è andata forse un po’ sopra le righe. Utilizzando le sue storie Instagram, infatti, il rapper ha raccontato ai fan di aver vinto la causa legata alla querela del Codacons, parafrasando la sentenza del tribunale così: “Codacons, chiedete un milione di euro a Federico? Col ca**o!“. In aggiunta, il rapper ha sottolineato anche il fatto che l’associazione sia stata condannata a pagargli le spese legali per un totale di 20mila euro. Una grandissima soddisfazione per lui, che ha voluto ringraziare tutti: “Grazie Codacons, voglio ringraziare i miei genitori che mi hanno supportato, mia moglie, i miei legali. È come se fosse la premiazione di un Oscar per me, figo“.

Perché il Codacons lo aveva querelato

La vicenda che ha portato Fedez alla vittoria legale sul Codacons risale ormai quasi tre anni fa, quando nel periodo della pandemia il rapper e sua moglie avevano aperto una raccolta fondi per aiutare gli ospedali italiani nell’acquisto di alcuni macchinari (acquisto poi effettuato e donato al San Raffaele).

Leggi anche
Marcell Jacobs attacca Fedez: “Di me non gliene fregava niente”

Secondo il parere dell’associazione, la richiesta avanzata dai Ferragnez ai possibili donatori non sarebbe stata limpida. Da qui la denuncia mai digerita dal rapper, come da moltissimi suoi fan. Essere querelati per un gesto di solidarietà non era ciò che Fedez si sarebbe mai aspettato. Da qui la soddisfazione enorme provata per la sentenza del tribunale, che ha ristabilito la verità, o qualcosa di molto simile, in questa vicenda.

Lascia un commento