FantaSanremo 2023, chi prendere come capitano? Cinque nomi da considerare
Giorgia

FantaSanremo 2023, chi prendere in squadra? Ecco cinque nomi da considerare per il ruolo di capitano.

Il countdown per l’inizio del Festival di Sanremo 2023 è iniziato e la corsa a costruire le proprie squadre del FantaSanremo è partita ormai da diverse settimane. Non a caso, in una manciata di giorni il gioco ha già superato la quota record di 500mila squadre iscritte raggiunta nel 2022. Tutto fa pensare, dunque, che in questa edizione ci si possa avvicinare anche al milione. Più squadre iscritte, più il gioco si farà duro, e a questo punto non si può sbagliare più nulla. I fantagiocatori stanno studiando nel dettaglio il curriculum di tutti i concorrenti, analizzando ogni minimo indizio presente nelle proprie storie su Instagram, ma in molti si chiedono: chi prendere come capitano? Proviamo a indicare cinque nomi che potrebbero trasformarsi nelle scelte più corrette.

FantaSanremo 2023: perché il capitano è importante

Per chi si fosse interessato solo ora al mondo del FantaSanremo, vale la pena rinfrescare la memoria e sottolineare ancora una volta in cosa consista il ruolo di capitano e perché sia così importante.

Rosa Chemical
Rosa Chemical

In sostanza, il capitano di una squadra del FantaSanremo non è altro che un concorrente come tutti gli altri, con una differenza però che può rivelarsi decisiva: nel corso dell’ultima puntata della kermesse, la finale, i suoi punteggi, compresi i bonus e i malus, hanno un valore doppio. Ciò vuol dire che, laddove il proprio capitano dovesse vincere, per fare un esempio, il premio della Critica, non si aggiudicherebbe 50 punti ma 100. Allo stesso modo, se in finale dovesse inciampare sulla scalinata non perderebbe 30 punti ma 60, e così via.

Proprio per questo motivo, il capitano dev’essere scelto non solo per simpatia, ma anche valutando una serie di fattori: quanto sia interessato al FantaSanremo, quante chance abbia di vincere, di arrivare in alto in classifica o di strappare almeno un premio, quale potenziale abbia per quanto riguarda i punti guadagnati in ogni esibizione e così via. Scegliere è complicato, ma proviamo insieme a indicare cinque nomi che potrebbero fare al caso di tutti i fantagiocatori.

Leggi anche
Consigli per il FantaSanremo 2023: come costruire una squadra competitiva

Cinque nomi da considerare per le proprie squadre

Partiamo da un gruppo, l’unico in grado davvero di poter garantire una bella pioggia di punti a livello fantasanremistico: Colapesce e Dimartino. I due artisti siciliani, alla seconda partecipazione sul palco dell’Ariston, due anni fa sono stati l’autentica rivelazione del Festival e per spirito, ironia e voglia di prendersi poco sul serio potrebbero aver preparato una serie di sorprese in grado di far lievitare i loro punteggi. E chissà che non possano alla fine anche ottenere un bel piazzamento nella classifica finale. Da tenere assolutamente d’occhio, considerando anche il prezzo non esorbitante (20 baudi). In alternativa, possiamo considerare anche Paola & Chiara, sul cui piazzamento finale resta però più di qualche dubbio.

C’è poi la veterana di questo Sanremo, una capitana di spessore in tutti i sensi: Giorgia. Su di lei si può puntare a mani basse. Non per la spettacolarità delle sue esibizioni, quanto per le buone possibilità di finire in alto in classifica e di portare a casa almeno un premio nel corso della settimana. Amata dal pubblico e dalla critica, la cantante romana sta tra l’altro anche studiando il regolamento per non farsi trovare impreparata. Non sottovalutiamola, anche se i 25 baudi che servono per assicurarsela non sono pochi.

Giorgia
Giorgia

Un baudo in più per un altro grande favorito per la vittoria finale: Marco Mengoni. Secondo gli esperti, sarà lui a contendersi il trionfo con Ultimo e probabilmente con la stessa Giorgia. A differenza del giovane cantautore romano, però, l’artista di Ronciglione è dotato di una buona autoironia e con tutta probabilità non lesinerà sorprese fantasanremesi nel corso della settimana. Non è una garanzia, ma quasi.

Se preferisci un capitano a sorpresa, il nome giusto è uno solo: Rosa Chemical. Costa poco (19 baudi) e potrebbe diventare il “nuovo Achille Lauro”. Ha personalità, carattere, carisma e quel senso innato della provocazione che potrebbero fare la differenza nel contesto fantasanremese. Inoltre, non avendo praticamente alcuna chance di vincere Sanremo, potrebbe concentrare i suoi sforzi soprattutto sul fanta, regalando ad ogni performance quel bonus in più in grado di pesare sulla classifica definitiva. Un investimento che potrebbe quindi rivelarsi decisamente azzeccato.

E chiudiamo con il veterano del FantaSanremo, la rivelazione assoluta dello scorso anno, il più atteso di questa edizione tra gli appassionati del fantagiuoco: Tananai. Quest’anno da lui difficilmente potremo ricevere il bonus ultimo posto, ma è quasi certo che farà di tutto per portare a casa tutti gli altri bonus alla sua portata. Costa 22 baudi, ma il suo prezzo potrebbe rivelarsi una benedizione per i fantagiocatori.

Lascia un commento