Eugenio in via di Gioia cantano sigla inedita del Fantasanremo

Nel mondo parallelo del festival di Sanremo, uno spazio tutto suo lo sta prendendo, anno dopo anno, il Fantasanremo. Tanto che quest’anno – con già oltre un milione di iscritti – ha anche una sigla inedita, cantata dagli Eugenio in via di Gioia, che si divertono nel testo a coinvolgere i protagonisti in gara e non. “C’è chi aspetta Beppe Vessì, E c’è un ultima richiesta, Ferragni Please, Ama’ porta i Pooh, tu portaci i Jalisse”, canta la band. Intanto il Fantasanremo si prepara a entrare nel vivo con nuove sfide, bonus e malus, e un regolamento ad hoc. Sorpresa del 2022 – quando si iscrissero oltre 500mila squadre, furono oltre 20 milioni le visite al sito e 60 milioni le impressions sui social -, il fantagioco ha coinvolto tutti, partendo dagli utenti della piattaforma di gioco fino agli stessi cantanti in gara al grido di “FantaSanremo”, “Papalina” e “Saluti a Zia Mara”, sul palco, per consegnare punti a chi li aveva scelti in squadra. Ad oggi il regolamento del FantaSanremo 2023 è disponibile ma non è ancora completo: alcuni bonus verranno svelati pian piano mentre altri resteranno segreti fino a poco prima dell’inizio del Festival. Tra i più divertenti Tananai si classifica Ultimo (100 punti) e Ultimo che si classifica Tananai (zero punti). Solo dieci punti per il “Batti cinque con Gianni Morandi”, venticinque per “Dirige l’orchestra il Maestro Beppe Vessicchio”. Ma occhio a inciampare sulla scalinata (-10 punti) o se si indossa il cappello (-5). Cosa si vince? Niente, se non la soddisfazione di aver usato bene i propri 100 Baudi (la moneta utilizzata nel gioco per “comprare” gli artisti per formare la propria squadra).

Lascia un commento