È disponibile per La Tempesta Dischi, “Cult” il nuovo album di Alosi

CULT
il nuovo album di ALOSI
è un inno alla libertà creativa

ASCOLTA “CULT” SU SPOTIFY

GUARDA IL VIDEO DI “BLUES ANIMALE” FEAT. ADRIANO VITERBINI

Esce oggi per La Tempesta Dischi “Cult” è il nuovo disco di Alosi. “Cult“, dopo l’esordio “1985”, è un album eterogeneo, un inno alla libertà creativa che in un pugno di canzoni presenta tante facce diverse. Le collaborazioni sono le più disparate: dal reggae di Stevie Culture al blues elettrico con Adriano Viterbini o il cantautorato più classico con Massaroni Pianoforti. “Un album che contiene canzoni per me importanti scatenate da emozioni forti e contrastanti. Emozioni generate dagli avvenimenti esterni degli ultimi anni e dalla mia esperienza di vita. Così ogni canzone ha il proprio mondo personale, ognuno diverso dall’altro e colmo di uno spirito di resistenza e resilienza“.


Bio

Pietro Alessandro Alosi nato a Palermo inizia la propria attività artistica nel 2007 come autore, voce e chitarra del duo Il Pan del Diavolo con all’attivo 5 album e centinaia di concerti. Da subito il duo attira l’attenzione per la proposta originale e grazie alla produzione di Fabio Rizzo (800a record) la band inizia a lavorare con sound engineer stranieri come JD Foster (Green on red, Nancy Sinatra) per l’album di debutto “Sono all’Osso”, esordio ottimamente accolto dalla critica e finalista fra le migliori opere prime del Tenco 2010. Nel 2012 pubblicano l’album Piombo Polvere e Carbone. Due anni dopo in Arizona con Antonio Gramentieri (Sacri Cuori) e Craig Schumacher (Calexico, Giant Sand, Bob Dylan) scolpiscono un sound unico nel suo genere per l’album “Folkrockaboom “. Oltre ad un’intesa attività live in Italia, Il Pan del Diavolo andrà più volte all’estero suonando in Texas al prestigioso Sxsw, New York e anche a Londra (Ding Walls), Amsterdam e Bruxelles. Nel 2015 Alosi inizia la propria attività di produttore artistico con la produzione dell’album di debutto di Cappadonia “Orecchie da elefante”(nomination miglior opera prima targhe Tenco 2016). Alosi è anche coautore di alcuni importanti nomi del panorama indipendente come Motta (premio Tenco opera prima 2016) e Tre Allegri Ragazzi Morti, con ”Inumani” anch’esso in nomination al Tenco quell’anno. Dal 2017 oltre alla carriera artistica inizia a lavorare in studio di registrazione come produttore. Nel 2018 segue una master di recording, mix e mastering con Steve Albini (Shellac, Nirvana). Nel 2019 pubblica il suo primo album solista “1985” (La Tempesta), ottimamente accolto dalla critica e dal vivo opening act del tour solista di Piero Pelù. Nel 2020 segue un corso di mix con Tommaso Colliva (Calibro 35, Muse). Il 20 ottobre 2022 esce il singolo “Downtown feat. Stevie Culture”, mentre il 24 novembre esce “Blues animale feat Adriano Viterbini” anticipazioni dell’album “Cult”.


Info
Instagram
Facebook

Lascia un commento