<strong>LAPLASTIQUE TORNA CON OVERTHINKING</strong>

NUOVE POSSIBILITÀ DI SENSO DA DARE ALLE COSE

Il brano fuori sulle piattaforme streaming e in radio dal 12 gennaio

“If you feel sometimes alone
Don’t hide yourself to the world
And scream outside all of your pain and sorrow”

Fuori dal 12 gennaio su tutte le piattaforme streaming e in radio per Marche di Fabbrica Overthinking, nuovo singolo di Laplastique, songwriter marchigiana dalla grande voce che vive in bilico tra musica e filosofia. Il brano, che si presenta come un lamento, esplora nuove possibilità di senso da dare alle cose ed è stato scritto durante una quarantena a Bologna nell’estate del 2020 tra caldo torrido, sogni, il solipsismo di discorsi esistenziali e un immancabile profumo di incensi.

“Dentro Overthinking ci sono io. Un flusso di pensieri che non si ferma: un universo rizomatico cucito sulla voragine. La melodia che accompagna il sottofondo del mio cammino, scontrandosi con l’opposto di un indole impulsiva, che si abbandona facilmente alle cose. Torna la dialettica di Frastuono: un duello tra i ferventi istinti e il freno delle vertigini provate dinanzi al vuoto. L’esitazione a respirare o di tenersi a galla sul niente, contrapposta alla necessità di riempire per forza gli spazi bianchi e creare: costruire qualcosa con l’impalcatura del pensiero, pur cavalcando l’onda del non-senso e della contingenza. L’Overthinking come un singhiozzo: un rumore metallico e fisso sulla stessa nota, che ravviva sempre il colore di ogni esperienza, rendendola più preziosa. Una forza proporzionale all’istinto.” – Laplastique.

CREDITS BRANO
Musica e testo: Laura Gismondi
Arrangiamento: Daniela Munda
Chitarra: Fabio D’Onofrio
Archi: Paolo Incicco
Prodotto da Daniela Munda – NiHao Records (San Benedetto del Tronto- AP)
Fotografia: Luca Cruciani
 
                                                       

                                                        Biografia
“Sperimento combinazioni di parole per dare nuove direzioni alla mia voce. Mi perdo tra le colline, per poi ritrovarmici mentre scappo dal gelo di una città multiforme. Cerco l’ignoto nel conforto tiepido dell’abitudine tra quei perimetri rigidi da cui mi appresto ad uscire ma che non voglio mai veramente scavalcare”.

Laplastique (Laura Gismondi) è una cantautrice italiana che vive tra le Marche e Bologna. Canta sin dall’infanzia e comincia ad accompagnarsi con la sua chitarra Annie ed a scrivere canzoni dall’età adolescenziale. Da sempre coltiva la musica in parallelo alla scrittura ed alla filosofia: centro motore e fonte di ispirazione per la sua poetica. Il contrasto è la parola-chiave della sua musica: come un Giano-Bifronte, vive in bilico tra la musica soul ed il synthpop, tra la vivacità cromatica delle tastiere elettroniche e le improvvisazioni soul. La sua arte è impegnata nel conflitto di una dialettica tra bianco e nero, profondità e superficie, musica e parole, forma e contenuto, dicibile e indicibile.
Si esibisce da sempre in serate di musica live, nelle Marche e a Bologna (dove studiava). Nel 2018, dopo la laurea, trascorre un periodo a Londra dove frequenta Point Blank Music School ed ha modo di avvicinarsi, in maniera tecnica, sia alla musica soul, che alle sperimentazioni di musica elettronica.
Nell’ottobre 2020 inizia la collaborazione con Daniela Munda, sua attuale produttrice.
Nel’inverno 2022 entra nell’etichetta “Marche di Fabbrica”, dell’Associazione Culturale Defloyd. Il 15 maggio 2022 è uscito un nuovo singolo: “Frastuono”, distribuito da Pirames International e dall’ufficio stampa di Giuseppe Piccoli– Sei tutto Press. L’uscita viene segnalata fra i singoli di Rockit nell’articolo “Il bollettino del 13 maggio”. La rivista Le Rane sponsorizzano poi l’uscita dell’annesso video, realizzato dall’artista Andrea Spinelli con le sue illustrazioni in time-lapse.
Nel gennaio 2023 realizza “Overthinking”, singolo d’apertura di un EP in uscita entro l’anno.

LAPLASTIQUE
Instagram | Facebook| YouTube| Spotify

Lascia un commento