Uno Sbirro qualunque racconta in “30”, tra gioia e rabbia, la vittoria storica contro Matteo Messina Denaro

30 è il titolo del nuovo freestyle che Uno Sbirro qualunque ha lanciato su TikTok e in tutte le piattaforme digitali per raccontare dal suo punto di vista, quindi quello delle forse dell’ordine, la grande gioia provata di fronte all’arresto del boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro.

Il pezzo nasce da un beat del giovane Bless, Producer Marchigiano in ascesa e attuamente studente del SAE Institute e attivo nella scena milanese, creato su Sound of da police del rapper americano krs-one. Mix e master sono di Diamondlouis: “Devo ringraziarlo perché, non solo ha realizzato il mix e il master, ma crede fortemente nel mio progetto e mi sprona a migliorare giorno dopo giorno, pezzo dopo pezzo

Uno sbirro qualunque 30

Ecco come Uno Sbirro qualunque, poliziotto, ma anche rapper, che si sta facendo notare nel panorama musicale per i contenuti costruttivi e i messaggi positivi che lancia attraverso la musica più amata giovani, racconta la nascita di 30:

Il pensiero di portare sul beat questa piccola traccia è nato quando, nel momento in cui si è sparsa in giro la notizia della cattura di Matteo Messina Denaro, ho notato che mentre si sarebbe dovuta festeggiare questa grande vittoria si è iniziato invece a parlare o meglio, sparlare dell’accaduto.

Tutto è partito da un video diventato virale di un intervista nella quale due mesi fa si parlava di questo arresto. Questo ha fatto scattare delle allusioni in rete sul fatto che sia stato tutto organizzato da una coesione tra stato e mafia, che il latitante si fosse consegnato di sua spontanea volontà, fino ad arrivare a dare degli incapaci alle varie forze dell’ordine.

Questa cosa mi ha fatto ribollire il sangue nelle vene, e per me è stata l’ennesima dimostrazione di quanto in troppi parlino senza sapere e di quanta poca fiducia sia riposta nelle istituzioni.

Pochi sanno cosa vuol dire ricercare un latitante, specie uno del calibro di Messina Denaro, pieno di fama e soldi, pochi sanno quanti fallimenti ci sono stati prima di arrivare finalmente alla sua cattura. Il fatto che lui sia stato all’interno della sua regione conta ben poco, equivale sempre a cercare un ago in un pagliaio, soprattutto quando regna ancora omertà e paura nei suoi confronti… un attegiamento che abbiamo visto in alcune interviste alla gente nei servizi trasmessi dai telegiornali.

In questi giorni ho letto e sentite troppe su questo avvenimento e perciò ho deciso di dire anche la mia.

Non giudico nessuno ma metto in luce i fatti. Con questo arresto si è vendicata la morte di molte persone tra cui Falcone, Borsellino e il piccolo Matteo… di conseguenza è una grande vittoria a prescindere. La speranza è che almeno collabori dopo la cattura… vittime, parenti e italiani tutti sono già stati feriti abbastanza.”

Uno sbirro qualunque 30 testo del freestyle su Matteo messina Denaro

Certe notizie valgon quanto una scopata/
Prendi quel Viagra/
Che almeno quest oggi stato fotte Mafia /
Eppure in giro sai vedo gente assai strana/
Cerca il male anche lì dove vittoria sembra scontata/
30 gli anni per estirpare un tumore /
Ti saluta Giovanni falcone/
Merda lo ricordi il nome?/
Meriti il peggio e forse manco basterebbe/
Questa qui è da parte anche di paolo e giuseppe!/
Per sta scena sono il comandante alfa/
fiero di ogni mossa fatta /
Sti cazzi il tempo che passa/
Qua La gente critica
ma non sa di che parla/
Non sanno cosa c’è dietro
Le notti dentro una stanza a fare/
Cuffie all orecchie e ascoltare/
Posti nascosti e osservare/
Segui e non farti notare/
Aspetta l errore fatale/
Fra siamo messi un po’ male/
Se poi mi fermo a pensare /
Che qua la gente rimane/
Sconvolta ed inizia ad additare/
Chi l ha preso più di chi l ha nascosto /
Chi fra fa online e rischia di perdere il posto/
Io sto con chi sceglie sempre l avamposto /
Tra quelli che c hanno coglioni giganti lì sotto /
Complottisti li sento sono a migliaia
Parlano parlano parlano tanto dopo quel video /
Si riempiono la bocca gridando scandalo scandalo amici restiamo attenti tutti al carcere ostativo /
Però ci sta nella vita ci si informa/
E a volte si fa bene ad esser maliziosi/
Peccato le modifiche fatte già per la norma
Non riguardino ne i terroristi ne tantomeno i mafiosi/
Passando a te spero vivi ancora a lungo/
Così che il tuo dolore possa essere adeguato/
E Non trattarti tipo bestia sarebbe davvero assurdo/
Sei Un insulto per l intero genere umano./

L’articolo Uno Sbirro qualunque racconta in “30”, tra gioia e rabbia, la vittoria storica contro Matteo Messina Denaro proviene da All Music Italia.

Lascia un commento