Tutto su Neil Diamond, uno dei più grandi cantautori americani
Pianoforte

Neil Diamond: la carriera, la vita privata, le canzoni e le curiosità sul cantautore americano celebre per grandissimi successi come I’m a Believer.

Neil Diamond è stato uno dei più grandi cantautori pop (e non solo) della storia della musica americana. Hit maker di rara eleganza, ha saputo scrivere pezzi leggendari per la musica pop, rock e folk, non disdegnando incursioni in musica etnica e anche classica. Andiamo a ripercorrere insieme la sua carriera e la sua vita privata, alla scoperta di alcune curiosità.

Chi è Neil Diamond

Neil Leslie Diamond è nato a New York il 24 gennaio 1941 sotto il segno dell’Acquario. Dotato di una voce potente e soprattutto molto calda, ha iniziato la propria carriera negli anni Sessanta, ottenendo quasi da subioo un grandissimo successo.

Cuffie sulla tastiera
Cuffie sulla tastiera

Più volte è riuscito ad arrivare in vetta alle classifiche pop di tutto il mondo. Risultati straordinari che lo hanno portato ad essere incluso già nel 1984 nella Hall of Fame dei songwriters. Tra i suoi brani più famosi vale la pena ricordare I’m a Believer, portata al successo dai Monkees, una canzone che in Italia abbiamo imparato ad apprezzare con la versione di Caterina Caselli, Sono bugiarda.

Ma sono davvero tantissimi i pezzi di Neil rimasti nella storia della musica: da Solitary Man a Cracklin’ Rosie, da Sweet Carolin a You Don’t Bring Me Flowers, da Desirée a Heartlight.

Tra i suoi brani più famosi in Italia c’è invece September Morn:

Cosa fa oggi Neil Diamond? Purtroppo ha dovuto annunciare il ritiro dopo il suo tour per il cinquantesimo anno di carriera il 23 gennaio 2018. Un ritiro forzato, causato dall’avanzare della malattia di Parkinson.

Neil Diamond: la discografia in studio

1966 – The Feel of Neil Diamond 

1967 – Just for You

1968 – Velvet Gloves and Spit 

1969 – Brother Love’s Travelling Salvation Show

1969 – Touching You, Touching Me

1970 – Tap Root Manuscript 

1971 – Stones 

1972 – Moods 

1973 – Jonathan Livingston Seagull

1974 – Serenade 

1976 – Beautiful Noise 

1977 – I’m Glad You’re Here with Me Tonight –

1978 – You Don’t Bring Me Flowers 

1979 – September Morn 

1980 – The Jazz Singer 

1981 – On the Way to the Sky 

1982 – Heartlight

1984 – Primitive

1986 – Headed for the Future

1988 – The Best Years of Our Lives 

1992 – Lovescape

1993 – Up on the Roof: Songs from the Brill Building

1994 – The Christmas Album, Volume II 

1996 – Tennessee Moon

2001 – Three Chord Opera

2005 – 12 Songs

2008 – Home Before Dark

2009 – A Cherry Cherry Christmas 

2010 – Dreams

La vita privata di Neil Diamond: moglie e figli

Neil è stato sposato tre volte. La prima volta nel 1963 con Jaye Posner, il suo amore del liceo. I due hanno avuto due figlie, Marjorie ed Elyn, prima di separarsi nel 1967. Nel 1969 Neil si è risposato con la sua assistente di produzione, Marcia Murphey. Anche da lei ha avuto due figli, Jesse e Micah. Hanno divorziato dopo 25 anni di matrimonio nel 1994. La sua attuale moglie è Katie McNeil, sposata nel 2012.

Sai che…

– Neil Diamond è alto 1 metro e 83.

– Ha composto la colonna sonora per il film Il gabbiano Jonathan Livingston nel 1975.

– Se come cantautore è stato straordinario, come attore Neil non ha mai fatto impazzire la critica. Nel 1980 ha vinto addirittura un Razzie Award come peggior attore dell’anno.

– Nel 1967 Gianni Morandi ha interpretato una cover di Solitary Man, con il titolo Se perdo anche te.

– Su Instagram Neil Diamond ha un account ufficiale da migliaia di follower.

Di seguito un live di Sweet Caroline di Neil Diamond:

Lascia un commento