Alex Polidori lancia “Come nebbia”, la fotografia dell’attimo in cui la nostalgia per un amore finito prende il sopravvento

Alex Polidori Come nebbia testo e significato del nuovo singolo del cantautore noto anche per le sue grandi qualità di doppiatore, da Nemo a Spider-Man, da Timothée Chalamet a decine di personaggi delle serie Netlfix più famose.

Dopo essersi classificato secondo al Festival Show, aver aperto i concerti di artisti come Shade e Federica Carta, vinto il talent You Can Sing, il tutto con brani di matrice pop da Paranoico a Virus bastardo, brano passato durante il lockdown su importanti radio come RDS e Radio 2, fino a Mare di plastica, pezzo sull’emergenza ambientale, nel 2022 Alex, rapito dalle sonorità dell’indie, che poi cos’è se non il pop attuale, ha iniziato un nuovo cammino sonora con i singoli Aria e Batistuta.

Ora, di stanza di qualche mese dal lancio di Zeropare, brano entra nella playlist Scuola Indie di Spotify, Alex Polidori è pronto a lanciare il suo nuovo singolo fuori da venerdì 20 gennaio 2023.

Alex Polidori Come nebbia significato del brano

Immaginate una panchina di una stazione in inverno… attorno a voi la nebbia impedisce di vedere ma, al tempo stesso, aiuta a ricordare. Ecco che la nostalgia di un amore finito vi raggiunge e con essa
arrivano i ricordi che, come spesso accade, sono un misto di malinconia e rabbia.

Queste sono le sensazioni alla base di Come nebbia, brano che è un’istantanea scatta su quella panchina. Un brano pop con elementi indie e chitarre vagamente ambient. La produzione è affidato a Dima, Producer già al lavoro con Emma Muscat, Annalisa e Roy Paci.

Alex Polidori Come nebbia copertina

Alex Polidori Come nebbia testo e audio

Lacrime di vodka come
Fiamme sulla mia ferita
non mi passa, non mi passa, non mi passa mai
Su questa panchina sporca e fredda
aspetto un Intercity
Che non passa, che non passa, che non passa mai
E l’annuncio del ritardo che magicamente aumenta
Dieci, venti, trenta… minuti
Maledetto treno cosa aspetti ad arrivare
Cosa aspetti a portarmi via

Come nebbia ti dissolvi e lasci la tua scia
Come sabbia non più calda mi scivoli via
Ti ho lasciato la mia felpa rossa
I rimpianti in una foto mossa
Come nebbia ti dissolvi
E lasci la tua scia

I miei progetti, lamine d’oro Ora il ricordo è una lamina d’odio
non mi passa, non mi passa, non mi passa mai
E vedo il finestrino che riflette la mia immagine appannata senza te
Il gelo a Trastevere
Il mio cuore in polvere
Eri una Venere
Ora sei cenere
Voglio scappare via

Come nebbia ti dissolvi e lasci la tua scia
Come sabbia non più calda mi scivoli via
Ti ho lasciato la mia felpa rossa
I rimpianti in una foto mossa
Come nebbia ti dissolvi
E mi scivoli via
Sta finendo questa sigaretta
Resta il fumo di una storia spento
Come nebbia ti dissolvi e lasci La tua scia

 

L’articolo Alex Polidori lancia “Come nebbia”, la fotografia dell’attimo in cui la nostalgia per un amore finito prende il sopravvento proviene da All Music Italia.

Lascia un commento