Allunaggio con: Apollo Quattro

Passavo all’Off Topic con la mia amica Arianna per andare a trovare un amico, quando mi imbatto in una esibizione dal vivo che ha subito attirato la mia attenzione. Bravi musicisti accompagnavano un ragazzo alto e mingherlino tatuato, autore delle canzoni che stava cantando. Decido di intervistarlo.

Foto di Agnemag https://www.instagram.com/agnemag/?hl=it

Primo Live

Questo è stato il primo live in assoluto con questa la band, come ti sembra sia andata?

É stato bello ritornare live, non vedevo l’ora di farlo, era più di un anno che non lo facevo per varie vicissitudini. Prima del COVID ero con un altro progetto, adesso questo qui è nuovissimo. Ero anche abbastanza in ansia, ma alla fine dai, tutto abbastanza bene

Il progetto di prima era sempre con una band o tu singolo?

Quello di prima era con una band mentre questo invece é singolo, anche se sono accompagnato da musicisti

I testi li scrivi tu? Della produzione invece chi se ne occupa?

I testi li scrivo io ed arrangio anche un po’ la composizione. Dopodiché vado dal batterista che ha suonato oggi con me e facciamo la produzione insieme. Poi con il tastierista ed il bassista, che suonano le loro parti

Devo dire che hanno fatto proprio un bell’assolo loro due stasera!

Bene!

Biografia

Il nome, Apollo Quattro, da cosa nasce?

É la quarta volta diciamo che provo a fare un progetto e a “tenerlo su”, senza che si sciolga per qualche cavolata o cose del genere. Proprio come i tentativi dell’allunaggio

Quindi ora sei solo e ti stai invece appoggiando ad altri… (chiede nel frattempo Ary)

Esatto, devo dire che per me é più facile così

Come li hai conosciuti i musicisti con cui hai suonato oggi?

Beh due facevano parte del mio vecchio progetto e sono rimasti con me, invece il produttore l’ho conosciuto perché amico di amici. Mi piaceva la sua produzione, come lavorava ed allora gli ho scritto. A lui é piaciuto il mio lavoro ed ha deciso di suonare con me

Posso chiederti quanti anni hai?

Quanti me ne dai?

Mmh, non più di venti…

Ne ho ventinove

“Io avrei detto ventiquattro, Bianca tu non riesci mai ad azzeccare l’età della gente…” mi schernisce Arianna. Non posso darle torto.

Ahahaha, grazie, cerco di tenermi in forma

Generi

C’è un genere a cui ti ispiri di più ultimamente?

Non so se ci sia proprio un genere, forse più che altro artisti. In Italia: Frah Quintale, Venerus, Meise e Gentile. Americani direi Mac Miller, Kendrick Lamar…

Eh ma infatti se posso permettermi si sentiva che sei un po’ tendente al rap, l’ultimo pezzo era veloce…

Sì mi piace, a volte lo uso a volte no

Ci sono generi in cui vorresti classificarti oppure no?

Eh mi piacerebbe ma poi non ci riesco, alla fine ogni pezzo è diverso dall’altro. Faccio un po’ quello che mi esce (un po’ come i Queen, a cui piaceva sperimentare)

Se potessi scegliere tre CD da portare su un’isola deserta?

Allora sicuramente porterei Circles di Mac Miller, ce l’ho anche tatuato, Banzai (lato blu) di Frah Quintale e poi adesso su due piedi non me ne viene in mente un altro, ma questi due devo dire che mi basterebbero

Futuro

Programmi futuri?

Suonare il più possibile

Sei ancora totalmente indipendente?

Per ora sì, sto cercando etichette ecc…

(dall’intervista ad adesso il ragazzo c’è riuscito, ed attualmente è con L’Animale Edizioni Musicali)

Quanti singoli/brani stai preparando?

Ho questi quattro che ho suonato oggi, poi ne ho tanti altri che ho scritto un po’ vecchi. Di nuovi ne ho in “saccoccia” altri quattro

Dove ti possiamo ascoltare?

Eh per ora solo live, però il prima possibile spero ovunque

Canzoni

Se potessi scegliere un colore per descrivere le emozioni che vorresti che le tue canzoni suscitassero?

Non lo so. Io mi sono sempre identificato nel blu. Però mi piace molto anche il rosa ed il viola. É difficile dirlo, i colori sono belli tutti

La penultima canzone che hai suonato stasera, Un po’ d’ombra, é dedicata a qualcuno/qualcosa?

Eh é dedicata all’estate. In realtà quando scrivo cerco di immaginarmi di parlare con qualcuno, spesso con la mia ragazza, altre volte con me stesso

Ispirazioni

Provo ad indovinare: la tua ragazza fa biotecnologia

Come hai fatto a saperlo ahahah

Purtroppo non ho ancora doti da indovina. Una mia amica é sua amica e studiano insieme. Ha visto le mie stories su Instagram di stasera e me lo ha detto ahah

Ahah con la tecnologia non si nasconde nulla

Le ispirazioni sono quindi derivate dalla tua vita quotidiana?

Sì, più che altro dalle paranoie e le cose che provo. Quello che mi suscita qualcosa diventa fonte di ispirazione

Progetti

Un augurio che ti fai?

Di riuscire a suonare di più, di trovare un modo… Anche perché sto diventando vecchio raga!!

Questo é il tuo “progetto di vita” primario?

Sì, anche a livello lavorativo perché in realtà fino a prima del COVID lavoravo come videomaker. Ad un certo punto ho deciso di lasciarlo per dedicarmi più alla musica e stava andando anche abbastanza bene. Poi sappiamo cosa é successo, per cui ora é tempo di ripartire da zero

“Perché no” incoraggia Arianna

L’atterraggio per sbarcare il lunario sembra essere ancora lungo, ma il ragazzo ci é sembrato essere deciso.

Se sono riuscita ad incuriosito con questa mia intervista ho una buona notizia per voi: 13/01 esce un suo nuovo singolo, Temporale Bipolare, andatelo pure a streammare!

Bianca Cela

https://www.instagram.com/apollo_quattro/?igshid=YmMyMTA2M2Y%3D

The post Allunaggio con: Apollo Quattro appeared first on Indielife.it – Magazine indipendente dedicato agli artisti emergenti.

Lascia un commento