ALOSI: “CULT”, UN GROVIGLIO DI SENTIMENTI ED EMOZIONI, UNA SORPRESA CHE SA PRENDERCI POSITIVAMENTE IN CONTROPIEDE

Un caloroso saluto a tutti i nostri lettori, oggi vi presentiamo “Cult”, il secondo album del cantautore palermitano Alosi (Pietro Alessandro Alosi). Il disco è stato pubblicato il 13 gennaio del 2023. “Cult”, è ornato da otto brani: emozionanti, costruttivi e indelebili. Il disco stupisce e rapisce positivamente l’ascoltatore grazie ad un’ottima mistura di genere che spazia da: reggae, blues, elettronica, acustica, cantautorato ed energetiche sfumature rock. Questo lavoro discografico è un autentico inno alla libertà creativa, annoverando a sua volta importanti collaborazioni: Stevie Culture, Adriano Viterbini e Massaroni Pianoforti. Grazie a questa moltitudine di generi musicali, “Cult” guadagna stima e fiducia anche alle tematiche iniettate negli otto brani, fra cui: lotta alla solitudine, alle fragilità umane, riflessioni sulla vita, gioia di vivere per chi ci ama, lotta ad oltranza verso la rassegnazione che ci presenta il mondo attuale. “Cult”, è a tutti gli effetti un disco per tutti, volto alla resilienza e alla caparbietà per la vita umana, la vita è un dono ed è un peccato doverla sprecare per sottomissione, ansia sociale e dilemmi esistenziali senza risposte, lottare per i propri cari è un buon punto di partenza, per assaporare l’essenza della esistenza. Alosi irradia con scioltezza e maestria luci e ombre delle nostre esistenze, utilizzando un approccio autobiografico, frutto di esperienze dirette e indirette, il suo canto risulta deciso e travolgente. “Cult” è a tutti gli effetti promosso a pieni voti, così come anche Alosi e gli altri artisti coinvolti nel disco. Gli ascoltatori e la critica converranno che il disco risulta essere di gran lunga indissolubile come pochi. In conclusione possiamo dire con estrema sicurezza che “Cult”, è un groviglio di sentimenti ed emozioni, una sorpresa che sa prenderci positivamente in contropiede, congratulazioni.

Lascia un commento